REFERENDUM POPOLARE ABROGATIVO 17/04/2016 – PARTECIPAZIONE AL VOTO DEGLI ITALIANI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO.

Il Consiglio dei Ministri del 10 febbraio 2016 ha stabilito la data del 17 aprile 2016 per la tenuta del c.d. “referendum sulle trivelle”, abrogativo della norma che prevede che i permessi e le concessioni a esplorazioni e trivellazioni dei giacimenti di idrocarburi entro dodici miglia dalla costa abbiano la “durata della vita utile del giacimento”.

Grazie alle modifiche introdotte con legge 6 maggio 2015, n. 52 alla legge sul voto all’estero (L. 459/2001), per la prima volta anche gli italiani temporaneamente all’estero potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari.

Gli elettori che intendano partecipare al voto dovranno far pervenire AL COMUNE d’iscrizione nelle liste elettorali entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali, ossia ENTRO IL 26 FEBBRAIO (con possibilità di revoca entro lo stesso termine), una OPZIONE VALIDA PER UN’UNICA CONSULTAZIONE.

Comunicato e istruzioni:AVVISO PER RESIDENTI ALL’ESTERO TEMPORANEI

Modulo editabile:  Mod_Opzione_Voto_ReferendumAbrogativo2016