Euro 3.100 a favore del Comune terremotato di Accumoli

Sono stati versati a favore del Comune di Accumoli,  piccolo centro montano della  provincia di Rieti, i fondi raccolti dalla Città di Giaveno tramite alcune iniziative realizzate nei mesi scorsi. 3.100 Euro la somma versata come “Contributo Sisma Agosto 2016”.

Accumoli con Amatrice e Arquata è stato uno dei centri più colpiti dal sisma del 24 agosto  scorso. L’epicentro è stato registrato proprio  nei pressi di Accumoli a soli 4 chilometri di profondità e qui come  nella vicina Amatrice si  sono  registrati in quella prima fase i danni più gravi.

La somma è stata raccolta dall’Amministrazione Comunale  tramite tre iniziative: una  cena di solidarietà tenutasi il 17 settembre presso i locali del Cip con il coinvolgimento dei commercianti  e delle  aziende locali   che hanno dato gratuitamente i prodotti,   con il plateatico delle bancarelle presenti alla manifestazione Giaveno Città del Buon Pane raccolto dalla sezione locale della V.A.B. e  dalle offerte dei visitatori e dei giavenesi che si sono fatti ritrarre da un caricaturista ospite di Fungo in Festa.

“Una  piccola  risposta in aiuto alla gente di Accumoli,  una risposta che è “goccia” in un “mare”  di bisogni e  necessità da fronteggiare, – commenta il Sindaco Carlo Giacone che in questi mesi ha preso contatto con il collega Stefano Petrucci, Sindaco di Accumoli – , ma autentica   generosità dei giavenesi  che anche in questo avvenimento hanno dimostrato di esserci,  sentirsi partecipi e uniti. In tantissimi ci siamo  attivati. Associazioni, gruppi, singoli si sono prodigati per promuovere iniziative finalizzate a sostenere le comunità ferite e disperse del terremoto, che ha distrutto tutto, legami, affetti, case, scuole, monumenti. Ringrazio  per quanto è stato fatto  tutti i giavenesi,  tutti coloro che si sono uniti per  dare una mano”.

(am)